testamento come funziona

Come funziona un testamento: 6 cose da sapere

L’ordinamento italiano prevede che un soggetto esprima le proprie volontà circa le sorti del suo patrimonio post mortem attraverso il testamento.

Il testamento è pertanto un atto attraverso cui una persona manifesta i suoi desideri. Questi ultimi potrebbero inerire sia ai beni materiali, sia a status morali (ad esempio si possono disporre indicazioni sul proprio funerale o su come far funzionare un’attività e così via).

Esistono tre tipologie di testamento:

  • Testamento segreto
  • Testamento olografo
  • Testamento pubblico

Il testamento olografo

Il testamento olografo è quello scritto di pugno dal testatore (ovvero chi effettua il lascito). Oltre alla firma in chiaro, e al fatto che il testatore scriva lui, il testamento va anche datato. Ai fini della validità l’atto va scritto a penna su carta, cartoncino o anche su stoffa. Viceversa è nullo se scritto a macchina o al PC.

Il vantaggio dell’olografo è che non viene consegnato a nessuno, nemmeno il notaio, ed anzi non occorrono testimoni o altro per la sua validità. Lo si può conservare dove si ritiene opportuno, nei luoghi più confacenti alle proprie esigenze, così che le persone interessate non possano trovarlo.

Tuttavia se lo svantaggio che custodendolo personalmente si rischia che il testamento vada distrutto, bruciato, strappato, o ancora sottratto e alterato. Per quanto riguarda l’impugnazione, essa viene posta in essere in caso di vizi di forma, di sostanza o qualora si dubiti dell’incapacità mentale del testatore.

Il testamento pubblico davanti a un notaio

Il testamento pubblico è quello scritto dal notaio, in presenza di due testimoni, che hanno l’obbligo di non divulgare quanto hanno sentito.

Il suo più grande vantaggio è che non può essere manomesso e soprattutto il notaio si accerta delle capacità del testatore prima di mettere nero su bianco. Il notaio inoltre scrive esclusivamente quanto dettato dalla persona interessata.

Pur essendo sicuro da questo punto di vista, resta il fatto che il testamento pubblico può essere impugnato. Valgono in tal caso i medesimi vizi per il testamento olografo.

Il testamento segreto

L’ultimo tipo di testamento è quello segreto che può essere scritto sia di pugno dal testatore sia da un’altra persona che scrive per suo conto. La differenza con quello olografo è che viene consegnato al notaio in una busta sigillata e davanti a dei testimoni.

Mentre la differenza con quello pubblico è che non lo scrive il notaio, ma direttamente il testatore. Chi opta per questa via di mezzo, lo fa per evitare che qualcuno sottragga o modifichi l’atto.

I requisiti dell’atto

Partiamo dal presupposto che il testamento è atto revocabile, modificabile in qualunque momento. Il suo contenuto può essere cambiato e anche ritirato se qualcosa nel tempo dovesse mutare.

Per essere valido, il testamento va recato per iscritto. Inoltre ai sensi dell’art 587 del Codice Civile, in virtù dei limiti di legge, è possibile derogare le normative sulla successione leggibile per esprimere volontà di lascito anche a persone estranee alla famiglia.

Impugnazione del testamento

Quanto detto poc’anzi non rende comunque inattaccabile il contenuto del testamento. Qualora infatti gli eredi legittimi non venissero inclusi nel lascito, o in qualche modo si sentissero lesi dalla quota destinata loro dal de cuius possono agire in giudizio, rivolgendosi ad un avvocato.

Il testatore dunque deve essere ben consapevole che non può stabilire le sorti del proprio patrimonio per intero, ma solo di quella che in diritto viene definita “quota disponibile”.

I costi per la pubblicazione di un testamento

Per quel che concerne i costi, ovviamente essi concernono solo quello pubblico e quello segreto. A seconda del notaio e delle parcella, il prezzo può variare, anche se ci sono oneri fiscali ed oneri non fiscali da pagare obbligatoriamente, più gli onorari per il professionista. Comunque sia si potrebbe spendere tra i 700 e i 2 mila euro.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *